Bagagli e aereo: cosa c'è da sapere

Viaggio lungo o breve?

Valutazioni prima della partenza.
In caso di errore le sorprese costano care...


Riprendo anche oggi la nostra rubrica "Vorrei ma non viaggio".


Il tema odierno è l'imbarco dei bagagli, il bagaglio a mano e il bagaglio da imbarcare nella stiva.

Quest'argomento non va assolutamente sottovalutato.


Nel corso del mio ultimo viaggio, capire dopo come funziona questo meccanismo, mi è costato quasi duecento euro in più.

Ricordo a tutti che io sono un neofita dei viaggi.
In quanto tale, ho commesso e commetto tanti errori...alcuni grossolani.
Grazie ai miei consigli potrai evitarli!

Prima di partire ci sono tante domande che dobbiamo porci:
Tempo di permanenza in viaggio?
Il viaggio dura una sola giornata?
Il viaggio dura solo qualche giorno?
E poi, in quanti si parte? Soli o in famiglia ?
Qual è la compagnia aerea?

Vediamo di dare risposta a queste domande e perché sono importanti...
Grazie ai voli low-cost diventa sempre più semplice trascorrere qualche giorno fuori, anche per il solo fine settimana...
Per questo è necessario fare le giuste scelte in anticipo...

Nota bene: nei casi esposti di seguito manca sempre un particolare... non dimenticare che in viaggio devi considerare lo spazio per eventuali gadget o souvenire che si desidera portare a casa.
Considerali prima per non incorrere in problemi al ritorno!

I Viaggi mordi e fuggi: un solo giorno
Analizziamo il caso più semplice: il viaggio che inizia al mattino e si chiude in nottata.
Sembra strano vero? In effetti capitano spesse queste cose: nel 2015 io ho portato a Roma la famiglia per una gita domenicale...
Capita poi di dover fare un colloquio di lavoro, un concorso...
In questo caso uno zainetto è più che sufficiente: telefono, documenti, tovagliolini, check in, carta di credito, denaro, chiavi, macchina fotografica, etc. 
Insomma, mani libere per un solo giorno!
Lo zainetto rientra nelle dimensioni del bagaglio a mano e quindi nessun rischio di esborsoi supplementari, nessuna perdita di bagaglio, niente fila per il pagamento, niente fila per l'imbarco, etc.
Caso semplice, discorso archiviato!

I viaggi del fine settimana: durata due o tre giorni
Analizziamo adesso il viaggio che dura un fine settimana (due/tre giorni).
Questa combinazione è riscontrabile con maggiore probabilità.
Beh, in questo caso è necessario una valigia di piccole dimensioni.
Qualche indumento di ricambio: slip, calze, t-shirt, etc.
Se riusciamo a fare entrare tutto quello che serve in una piccola valigia anche questo è risolto: nessun rischio di esborso supplementare, nessuna perdita di bagaglio, niente fila per il pagamento, niente fila per l'imbarco, etc.
Anche questo caso è archiviato!

Il viaggio più complicato: stiamo fuori una settimana!
Questo è il caso in assoluto più complicato.
Quello che ci serve non entra sicuramente in uno zaino (anche se grosso) e non è detto che entri in una piccola valigia.
Iniziamo col dire che la compagnia aerea in questi casi fa la differenza...


Ryanair

Consente di portare con se due bagagli a mano: una borsa e uno zaino (o piccola valigia).
La borsa, al massimo deve avere una dimensione di 32x20x20 cm.
Sempre a mano, è possibile portare con sè una piccola valigia (o zaino) con i seguenti limiti: peso massimo di 10 kg e le dimensioni non possono superare i 55x40x20 cm (maniglie e ruote comprese).

Importante: quando all'interno dell'aeromobile lo spazio non è sufficiente, il personale potrebbe aver bisogno di mettere il tuo bagaglio a mano nella stiva (in questo caso penseranno a tutto loro e gratuitamente).
Fate attenzione perché Ryanair è tra le compagnie più severe per quanto riguarda la dimensione del bagaglio a mano. 
Misurare attentamente i vostri bagagli prima, per non incontrare problemi alla partenza.

EasyJet 

Accetta un solo bagaglio a mano, con il solo limite della misura: 56x45x25 cm (maniglie e ruote comprese).
Stesso discorso fatto per Ryanair.
Se non dovesse bastare lo spazio all'interno dell'aeromobile, il tuo bagaglio a mano sarà messo nella stiva (in questo caso penseranno a tutto loro e gratuitamente)



Alitalia

Discorso molto simile a Ryanair...una piccola valigia (55x35x25 cm) per un peso massimo di 8kg e, a scelta; è possibile portare con se un computer portatile, borsetta da donna, o borsa portadocumenti.
Nota a margine: un lettore, via email, ci segnala inoltre che questa compagnia offre (dopo aver effettuato l'accettazione online) la possibilità di lasciare il proprio bagaglio "da registrare" presso i banchi di "Drop-off" dedicati. Questo per ridurre i tempi complessivi di imbarco!



Vueling

Stesso discorso di EasyJet: un solo pezzo a mano che non superi le seguenti dimensioni: 55x40x20 cm. e che non vada oltre 10kg.



Wizz Air

Solo un bagaglio a mano che non superi le seguenti dimensioni: 52x32x25 cm. e che non vada oltre 10kg.


Meridiana

Due pezzi come bagaglio a mano.
Il primo 55x40x20 cm peso non oltre 8 kg e una piccola borsetta o borse porta documenti.
Come altre compagnie, anche Meridiana potrebbe dover imbarcare (senza costi aggiuntivi) il bagaglio a mano nella stiva.


Luftansa

Anche qui due pezzi come bagaglio a mano.
Il primo 55x40x23 cm peso non oltre 8 kg e una piccola borsetta o borse porta documenti.



Airfrance

Qui abbiamo maggiore flessibilità: sempre due pezzi come bagaglio a mano.
E' però presente una sorpresa: complessivamente i due pezzi possono arrivare fino ad un massimo di 12 kg.
Se poi viaggi con tariffe  "non economy" il peso massimo sale a 18 kg.
La dimensione massima è di 55x35x25 oltre una piccola borsetta.


Volotea

Anche qui due bagagli a mano.
Il primo non dovrà eccedere i 10 kg e le dimensioni di 55x40x20 cm mentre la borsetta aggiuntiva è concessa entro i limiti di 35x20x20 cm che dev'essere posizionata sotto il sedile anteriore.



Il mio consiglio 

Quando ho viaggiato due anni fa con Ryanair (tratta Catania-Roma),  il mio bagaglio a mano (uno zaino) eccedeva le misure.
Nessuno ha controllato o eccepito alcunché né all'andata né al ritorno. A volte avere fortuna aiuta!

Nel mio recente viaggio a Praga avevo dato un'occhiata veloce al sito e avevo letto che le condizioni di imbarco dei bagagli prevedevano un costo di 20 €.
Sbadatamente avevo considerato 40 € andata e ritorno...
Nulla di più errato...


Errore numero 1) - Ero partito dal presupposto che per un viaggio della durata di una settimana, tutta la famiglia, era necessaria almeno una valigia grande.
Considerando che avevo già conteggiato 40 € (cifra trascurabile in considerazione del tipo di viaggio) mi ero disinteressato agli approfondimenti...

Errore numero 2) - Non avevo considerato che le donne, a differenza degli uomini, si trasportano (a mo'di lumaca) l'intera casa durante i viaggi. 
Pertanto, due giorni prima della partenza, mi sono ritrovato la valigia pronta a fianco ad un'altra valigia pronta!

Errore numero 3) - Non avevo capito che, il costo si riferisse ad una sola tratta.
Il mio caso è andata così: due valige da imbarcare per Catania - Praga con scalo a Roma.
Mi è costato 20 Euro a valigia, per due tratte, per due valige...più i diritti aeroportuali.
Insomma: 20 x 2 x 2 + 16 = 96 Euro andata e 20 x 2 x 2 + 10 = 90 Euro ritorno... 
Nel frattempo che finisco di mugugnarmi, mi domando perché Catania chieda 16 Euro di diritti aeroportuali mentre Praga ne chieda solo 10...bah!

Errore numero 4) Noi eravamo in tre: io, mia moglie e la mia secondogenita. 
Il volo era con Alitalia.
Quindi, a fronte di tre biglietti, avrei potuto pianificare tre piccole valige (e non due più grandi) oltre i tre zainetti: ci sarebbe entrato tutto, sarebbe stato più che equivalente...

Insomma, se mi fossi fermato un attimo a riflettere, per la storia dei bagagli avrei risparmiato più di 180 Euro...amen, ho fatto del bene alle casse di Alitalia!

Infine, da non trascurare: se decidi di imbarcare delle valigie considera che:

  1. Devi fare la fila alla cassa per acquistare il supplemento "bagaglio nella stiva" (considera che questo ti porta via venti minuti). In alternativa puoi acquistare questo servizio durante la prenotazione (online o in agenzia).
  2. Devi fare la fila per l'imbarco del "bagaglio nella stiva" (altri venti minuti in più)
  3. Devi fare la fila per prendere il bagaglio all'arrivo
  4. Considera che il bagaglio potrebbe non arrivare con il tuo volo (capita spesso)
  5. Considera che il bagaglio potrebbe giungerti danneggiato
Spero che questo articolo aiuterà qualche neofita a districarsi nell'antipatica vicenda dei bagagli a mano. 


Per i viaggi che durano più di una settimana ?

Rassegnati, devi caricare il bagaglio nella stiva: ti serve una grande valigia.
Di questo però parleremo in un articolo dedicato.




Saluti e alla prossima, il vostro blogger preferito, Salvo Maugeri



Nota Bene: Se ti interessano articoli a tema Viaggi puoi consultare l'apposita rubrica facendo click qui.

Commenti

Post popolari in questo blog

Trattoria Da Nino - Dresda

Cos'è la qualità della vita ?

Denaro elettronico, esiste oppure no ?