Cambio computer, che prendo ?

Quando cambiare computer e perché

Svelati alcuni interrogativi,
il metodo di scelta da effettuare e quanto costa ?

Questa è una domanda che per anni mi sono sentito sempre rivolgere.

Ho già scritto, qua e là in questo blog, che io sono un programmatore
Da sempre sono stato un programmatore: nerd part-time, professionista al lavoro.

Fino a qualche anno fa con una certa frequenza mi veniva chiesto aiuto per scegliere il computer nuovo e la domanda ricorrente era: "Cambio Computer, che prendo?"

Beh, di tanto in tanto questa domanda me lo pongo anche io...

Cosa scegliere ?

Con quest'articolo cercheremo di capire quali sono gli elementi da attenzionare per comprare un nuovo computer fisso (desktop) o un portatile
Fai attenzione però. 
Per come ho già scritto, io sono un programmatore e le mie aspettative potrebbero essere diverse dalle tue. In particolare, io sono un programmatore con la passione delle problematiche gestionali.

Iniziamo con i ragionamenti

Se l'uso che si fa di un computer è quello di navigare su internet, usare qualche App, vedere qualche film ed accedere a Facebook (che è il 70% dei casi mondiali) potresti anche evitare il computer, ti serve un PAD Android, un ChromeBook o un iPad.
Se invece fai un utilizzo diverso è probabile che la scelta del computer sia quella giusta.

Che sia fisso o portatile è solo una questione di gusto personale. 
Io personalmente preferisco la postazione fissa.

Specifico che ci sono solo due casi che meritano un'attenzione particolare nella scelta: sono i "giochi di ultima generazione" e i "montaggi video professionali".
In questo caso la macchina bisogna sceglierla deve possedere precise caratteristiche, in tutti gli altri casi è possibile acquistare un qualsiasi computer recente (software applicativi, videoscrittura, etc.)

Cosa compro di solito

Io sono un cultore di computer usati
Da un quindicennio (15 anni) compro solo soluzioni hardware usate su eBay.
Mi sono sempre trovato bene e anche questa volta ripeterò l'esperienza.

Il perché questa scelta

Semplice, perché ho già detto che sono un informatico.
Nel mio caso è quasi un passaggio obbligato investire in Information Tecnologies una cospicua cifra l'anno.
Questo esborso è necessario per tenermi informato e per fare in modo che i miei elaboratori siano sempre efficienti ed ergonomici.

Acquistando soluzioni usate, riesco a ridurre l'impatto della spesa (che comunque resta sempre alta).
In ogni caso, le mie soluzioni hardware, una volta giunti a fine carriera, le rivendo sempre. 
In questo modo riduco l'impatto del mio tetto di spesa annuale.

Optando per questo tipo di soluzione effettuo anche una scelta "green", evitando di far produrre computer nuovi (inutili) a causa mia. Sono fermamente convinto che il riciclo aiuti il pianeta (un giorno pubblicherò un articolo proprio su questo).

Per ora ci salutiamo

Oggi abbiamo capito che compro e rivendo computer usati per aggiornarmi. 
I prodotti che acquisto sono selezionati in funzione del fatto che sviluppo applicazioni software, che ci studio sopra e che passo il mio tempo libero dietro un monitor.
Nel prossimo articolo, che pubblicherò nelle prossime settimane, vedremo le caratteristiche del mio attuale elaboratore, perché lo cambio, ogni quanto lo cambio, cosa acquisterò e quanto lo pagherò.
Sperando di esserti stato utile, 


saluti e alla prossima, il tuo blogger preferito, Salvo Maugeri

Commenti

Post popolari in questo blog

Trattoria Da Nino - Dresda

Cos'è la qualità della vita ?

Denaro elettronico, esiste oppure no ?