Spirito di condivisione e solidarietà



Il tempo si sa, non è mai stato generoso con chi ha voglia di fare tante cose...
E' da parecchio tempo che mi riprometto di creare un post di ringraziamento per tutti quelli che, gratuitamente, investono tempo ed energia, condividendo conoscenza e/o organizzando eventi.

Poco importa se lo fanno via web o se l'incontro avviene in maniera tradizionale, ogni contributo è sempre ben accetto!


Da qualche anno mi sforzo di presenziare a diversi talk, a tema di software e/o tecnologie, che si svolgono sul mio territorio.
In questi incontri ho conosciuto parecchia gente, ho rivisto tantissimi amici e/o colleghi, ma soprattutto ho apprezzato l'operato dei tanti speaker che a turno hanno condiviso le proprie conoscenze!


Un riconoscimento speciale deve essere fatto in favore del gigante Francesco Sciuti che quotidianamente si spende in favore degli eventi free e delle aggregazioni sociali.



La lista dei tanti amici che nel tempo ho potuto apprezzare è lunghissima e nell'elenco spero di non dimenticare nessuno: Angelo Venturelli, Giuseppe Virzì, Danilo Mirabile, Luca Naso, Lorenzo Catania, Emanuele Accardo, Laura La Manna, Gianluca Scuderi, Carlo Puglisi, Giulio Puglisi.


Ragazzi che, quotidianamente, danno un volto all'Open Source e permettono ad universitari, freelance, appassionati e professionisti di tenersi aggiornati, scambiarsi opinioni e di fare gruppo.
Oltre agli speaker non bisogna dimenticare le associazioni e i team: AcadevmyRemote Working CataniaVulcanicBitcoin Club Sicilia, etc.



Prima di chiudere quest'articolo vorrei condividere il piacevole ricordo di una serata a cui ho partecipato mesi fa.
La storia si riferisce ad un meetup svoltosi il 15 di marzo ed organizzato da Bitcoin Club Sicilia
Il tema centrale era bitcoin.

Ovviamente, da incallito seguace e sostenitore di Crypto Hide Coin, non potevo perdermi un talk riguardante la più importante criptovaluta in circolazione... pertanto ho bloccato subito il biglietto (gratuito) e mi sono reso disponibile per la data.

Non nego che fossi diffidente circa le finalità di questo talk. 
Essendo un tema molto vicino al mondo della finanza e degli investimenti non mi sarei stupito se ad un certo punto qualche promotore fosse sbucato fuori ad illustrare questa o quell'altra opportunità finanziaria.

Insomma, mi sono recato all'evento con l'aria da pugile pronto a schivare vendite da banco di piazzisti più o meno improvvisati.
Per questa ragione non ho potuto gustare a pieno l'incontro. 
Al termine, però, mi sono dovuto ricredere e sono stato lieto di aver partecipato.

La location è stata offerta da Vulcanic (uno spazio di co-working) e lo speaker è stato Giulio Puglisi.

Tra i diversi talk cui ho partecipato questo probabilmente rappresenta più di altri l'essenza della condivisione e della solidarietà.

Mi spiego meglio... in tutti gli altri eventi cui ho partecipato c'è sempre stato un format tipo: uno speaker preparato, un curriculum poderoso e tanta esperienza sull'argomento. 
Insomma, esperti che offrono gratuitamente la propria conoscenza senza chiedere nulla in cambio.

Nel caso di questo talk le cose sono andate diversamente.
Si, perché Giulio pur essendo laureato in economia non è certo un esperto mondiale in tema di bitcoin (almeno fino a marzo).
Quello che mi ha colpito è stato il suo enorme entusiasmo: era palpabile, lo si respirava!

In sintesi, da quando Giulio ha conosciuto bitcoin, se ne è innamorato e da allora spende energie facendo proselitismo.
Certo, l'overview si rivolgeva ad un pubblico di dilettanti ma è degno di nota il fatto che Giulio abbia organizzato l'evento pur non essendo un vero insider di blockchain & Co. 

Avete presente quelle convention dove si alza qualche dissidente e inizia a controbattere arditamente con l'interlocutore? Nel caso di questo talk avrebbe fatto un figurone se avesse avuto buona conoscenza del comparto fintech (basta citare l'aspetto del consumo energetico planetario, etc.)

Reti peer-2-peer, algoritmi di consensus, Distribuited Ledger, basi di crittografia, sicurezza decentralizzata, etc. etc. Tutte argomentazioni diametralmente distanti questo talk ma allo stesso tempo inutili in quel contesto.

Cercherò di essere un po più chiaro...anni fa ricorderete che ero molto critico nei confronti delle criptovalute. Dopo anni di studi e ricerche sono diventato un sostenitore.
Ho dovuto capire la filosofia, i player che stanno dietro le criptovalute, come funzionano, studiare la storia, studiare la tecnologia sottostante, i principi base, il nome dei figli dei programmatori e così via.
Ecco, a quel tempo non mi sarei mai sognato di sostenere un talk su una tecnologia che conoscevo solo in qualità di utente. 
Giulio, a differenza mia, questo l'ha fatto! 

Ha colto il vero spirito social pur sapendo che avrebbe potuto trovare nel pubblico figure saccenti e criticoni e si è messo comunque in discussione aprendo il talk.
Esperimento perfettamente riusciuto... una trentina di persone oggi ne sanno di più sull'argomento!



Che dire, in futuro sarebbe bello tenere un talk dove confrontare Bitcoin e altcoin... in questo potrei candidarmi come co-speaker!
Oppure sarebbe ancora più bello confrontare bitcoin a Crypto Hide Coin... sono sicuro che riuscirei a portare a casa la vittoria!




Saluti e alla prossima, il tuo blogger preferito, Salvo Maugeri

Commenti

Post popolari in questo blog

Fondo Metàsalute: che confusione!

Crypto Hide Coin

Tutorial: Utilizzo di Crypto Hide Coin